La progressiva espansione dei territori dell’Impero romano


DESCRIZIONE DELLA MAPPA

Questa mappa rappresenta l’estensione dei confini dell’impero Romani attraverso i secoli.

Con questa mappa possiamo osservare come i confini Romani si siano espansi e gradualmente diminuiti. È stato molto interessante poter vedere come da un territorio così piccolo siano riusciti a formare un impero.

 

CURIOSITÀ

I confini dell’impero erano costituiti da difese naturali o artificiali. I primi erano le barriere paesaggistiche del territorio, che dividevano il mondo romano dai barbari o dagli stranieri, e potevano essere:

  • Fiumi
  • Monti
  • Deserti

I secondi consistevano in una palizzata o in un muro in pietra con un fossato che vengono chiamati Limes.

I principali Limes erano:

  • Limes britannicus
  • Limes renico
  • Limes Danubiano
  • Limes a nord del Danubio

 

DESCRIZIONE DI COME HO LAVORATO

  1. Per arrivare a fare la mappa ho fatto alcune ricerche su internet delle varie cartine che ho poi riportato sulla mia mappa interattiva
  2. Ho fatto fatica a trovare i materiali perché molte cartine, dato che sono meno importanti per la storia, non vengono riportate
  3. Ho trovato materiali principalmente materiali in inglese su internet
  4. Un sito che ho trovato molto interessante è GeaCron perché riporta l’estensione di tutti gli imperi dal 3000 a.C. fino ad oggi
  5. Per alcune date i siti che ho consultato erano in contrasto e davano territori diversi e ho deciso di affidarmi al video
  6. Ho scelto di fare ogni cartina di un colore differente in modo che le diverse espansioni si riescano a confrontare fra di loro

 

FONTI UTILIZZATE

AUTORE DELLA MAPPA

Sofia Somenzi, 2 liceo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.